Home Musica Al Color Fest 2020 arriva Iosonouncane

Al Color Fest 2020 arriva Iosonouncane

Il festival lametino con gli artisti delle nuove sonorità italiane ritorna all'Abbazia Benedettina di Lamezia Terme il 12 e 13 agosto

283
CONDIVIDI
Color Fest 2020

È tempo di scaldare i motori per una nuova edizione del Color Fest, appuntamento imperdibile nella mappa dei festival a sud, che in questa ottava edizione annunciata per il prossimo 12 e 13 agosto rinnova la sua formula vincente: un felice connubio tra musica, arte e natura, tornando grazie alla sinergia con il Comune di Lamezia Terme, nel suggestivo palcoscenico naturale dei ruderi dell’Abbazia Benedettina di Lamezia Terme.

Unica per storia e costruzione, la location è situata nei pressi di Sant’Eufemia Vetere, zona che si ipotizza faccia parte della vecchia Terina, la famosa città primordiale calabrese fondata nel VI secolo a.C, una cornice di grande impatto emozionale che si affaccia sul mare cristallino di Gizzeria ed è strategicamente situata in posizione ottimale per essere raggiunta dai visitatori che “atterreranno” al Color dalle arterie autostradali e dall’aereporto internazionale di Lamezia Terme.

L’edizione 2020 titola “Voglio vederti danzare”, un invito proprio come nelle intenzioni di Franco Battiato nello storico brano del 1982 a connettersi spiritualmente, attraverso la vitalità e la condivisione di un’espressione artistica senza confini.

Un ottavo anno dedicato alla riscoperta: dei luoghi, del territorio e naturalmente della creatività e della buona musica del festival, che verrà svelata proprio come un nuovo pianeta su cui atterrare, nelle prossime settimane.

A battezzare il viaggio di questa nuova edizione, arriva il primo annuncio in line-up: Iosonouncane, che presenterà nell’unica data calabrese: Ira, il nuovo disco in uscita nel 2020, dopo il successo di Die del 2015: album che ha definitivamente consacrato il cantautore di origini sarde, come uno dei migliori autori italiani della scena musicale contemporanea.

Un atteso ritorno quello di Jacopo, uno dei più grandi talenti che la musica italiana abbia esperito in questi anni, uno dei nomi di culto di quella che una volta si definiva scena indie o underground. La particolarità di Ira è che nulla si potrà ascoltare prima del suo tour promozionale di 7 tappe che partirà da Foligno il 28 marzo.

Ma non finisce qua: nelle prossime settimane arriveranno altri importanti annunci per le date del Color Fest che delineeranno un’edizione ricca di qualità di grandi sorprese.
Già da ora c’è la possibilità per il pubblico dei fedelissimi di acquistare 150 abbonamenti al prezzo speciale di 34 euro più diritti di prevendita cliccando qui.
Ultima info, per ora, sul festival lametino: il progetto grafico del manifesto 2020 è a cura di Annarita Costanzo e Marianna Cortese.

 

Commenti Facebook