Home Musica “Kaleidoscope…” a celebrare la nuova scena jazz inglese

“Kaleidoscope…” a celebrare la nuova scena jazz inglese

130
CONDIVIDI
kaleidoscope

La Soul Jazz celebra la nuova scena jazz inglese con la compilation Kaleidoscope – New Spirits Known and Unknown, disponibile dal 17 luglio su triplo vinile o doppio cd.

Con Kaleidoscope – New Spirits Known and Unknown la Soul Jazz celebra la nuova scena jazz inglese.

Infatti, alla raccolta hanno preso parte diversi dei nomi più promettenti della rinascita del jazz anglosassone : Matthew Halsall, Yazmin Lacey, Ill Considered e molti altri.

I primi due brani di Kaleidoscope…

I primi due brani disponibili di ‘Kaleidoscope – …’ sono When The World Was One di Matthew Halsall & The GonOrchestra e 90 Degrees di Yazmin Lacey.

L’anima di Kaleidoscope

L’approccio di questi artisti ha mosso gli orizzonti del jazz verso nuovi confini in maniera pioneristica autoproducendo la propria musica. Gli aspetti più interessanti della nuova scena jazz inglese hanno risvolti e orizzonti internazionali.
Emblematica è, dunque, la presenza di Makaya McRaven, di nascita parigina e cresiuto negli States, ma concettualmente vicino alla nuova scena jazz anglosassone.

Come risultato esiste un feeling tra artisti che mescolano una grande varietà di stili rea cui jazz classico, elettronica sperimentale, funk, soul, reggae e dub.

Cosa troverete in Kaleidoscope

L’album in edizione doppio vinile sarà venduto con un sette pollici aggiuntivo, mentre per entrambe le edizioni cd e vinile sarà presente un libretto con note, interviste e foto ritraenti i protagonisti e gli addetti ai lavori della nuova scena jazz inglese.

In aggiunta, la Soul Jazz è vicina alla pubblicazione di un dodici pollici, unico nel suo genere, con Theon Cross e Pokus, tracce non presenti nell’edizione in vinile dell’album.

In conclusione, questo nuovo lavoro è una importantissima testimonianza musicale della rinascita del jazz.

Sul sito Sound of the Universe è possibile preordinare la compilation

Commenti Facebook
CONDIVIDI
Pierpaolo Manfredi
Pierpaolo Manfredi, diplomatosi presso il Liceo Classico "Giuseppe Garibaldi" di Castrovillari, e attualmente studente universitario, ha da sempre raccolto stimoli intellettuali dai vari settori della società traducendoli in scritti di varia natura. Negli anni del Liceo ha contribuito con diversi articoli sul giornale scolastico ed ha avuto esperienze con La Repubblica on-line grazie al progetto di alternanza scuola-lavoro. Attualmente collabora con diverse riviste culturali italiane, tra cui Il filo rosso, con sede a Cosenza, e L'isola che non c'era, con sede a Milano. Oltre che in italiano, parla e scrive correntemente in inglese e francese.