Home Teatro Il teatro riapre il sipario con il Campania Teatro Festival

Il teatro riapre il sipario con il Campania Teatro Festival

312
CONDIVIDI
Campania Teatro Festival - teatro

Un mese che potrebbe sancire la ripartenza, vera, dello spettacolo dal vivo. Un moto, non soltanto d’orgoglio, che giunge da Napoli, dal suo Napoli Teatro Festival, che si è svolto l’anno scorso quando la pandemia sembrava avesse allentato la sua morsa, e che si svolgerà anche quest’anno, quando la pandemia ha invece amplificato i confini dell’incertezza.

Tutto il mondo del teatro italiano, comunque, guarda con speranza e fiducia al Napoli teatro Festival, edizione 2021, e che per l’occasione si è trasformato in Campania Teatro Festival. Il periodo in cui il sipario tornerà ad aprirsi sarà dal 12 giugno all’11 luglio, il programma completo è qui.

Il teatro rinasce con te

Lo slogan è, non a caso, “Il teatro rinasce con te”. Sede principale del Festival, con l’allestimento di ben otto palchi, sarà il Real Bosco di Capodimonte, che ospiterà per tutto il periodo una vera e propria cittadella teatrale tra Cortile della Reggia, Casino della Regina, Giardino Paesaggistico di Porta Miano, Manifattura della Porcellana, Giardino Paesaggistico Pastorale, Praterie della Capraia, il Giardino dei Principi e lo spazio del Cisternone, dove si terranno gli eventi del DopoFestival. Una scelta dettata da tre motivi, tutti egualmente importanti: la vastità degli spazi, fondamentale per i tempi che ancora viviamo, la felice esperienza della precedente edizione e il rapporto di grande collaborazione con il direttore Sylvain Bellenger.

Tutti i numeri di Campania Teatro Festival

Resta intatto lo schema che ha fatto di questo festival in poco tempo una delle realtà culturali più riconosciute e riconoscibili del nostro Paese, apprezzata sempre di più in ambito internazionale. Anche quest’anno infatti sui 38 spettacoli di prosa nazionale saranno 29 i debutti assoluti, ribadendo l’attenzione alle drammaturgie contemporanee che è ormai uno dei tratti distintivi della manifestazione. L’85% dei testi teatrali rappresentati al Campania Teatro Festival sono di autori viventi.

Confermate le 10 Sezioni (Prosa Italiana, Internazionale, Osservatorio, SportOpera, Danza, Musica, Letteratura, Cinema, Mostre, Progetti Speciali), a riprova di una multidisciplinarità che ha caratterizzato tutte le edizioni dirette da Ruggero Cappuccio e che rappresenta la vera e propria anima del Festival.

Otto di queste sezioni sono programmate tra giugno e luglio, mentre quelle dedicate alla Danza e agli spettacoli Internazionali sono previste nel mese di settembre.

Confermati anche i prezzi popolari: i biglietti costano da 8 a 5 euro e saranno gratuiti per le fasce sociali più deboli. Saranno messi in vendita nei prossimi mesi online sul sito e il giorno dell’evento al botteghino allestito per l’occasione. Il ricavato degli spettacoli della sezione Musica sarà devoluto in beneficenza all’Ospedale Cotugno di Napoli.

Il Campania Teatro Festival ha avuto un’anteprima lo scorso 19 marzo al teatro Mercadante di Napoli con il concerto dell’Orchestra giovanile “Luigi Cherubini” diretta da Riccardo Muti. Il concerto sarà disponibile gratuitamente dal 26 marzo in streaming.

Per ripartire ce n’è abbastanza. E speriamo che questa sia la volta definitiva

 

Commenti Facebook
CONDIVIDI
Alessandro Chiappetta è nato a Cosenza nel 1973. Giornalista professionista, è redattore del Quotidiano del Sud dopo aver collaborato con diverse emittenti televisive e radiofoniche. Laureato in Lingue Straniere con una tesi sulla comunicazione pubblica, è fondatore e presidente della compagnia teatrale Quinta Scenica con la quale mette in scena spettacoli della tradizione popolare cosentina e testi della tradizione teatrale italiana ed europea. Finalista dei premi letterari "Volo rapido" (2009) e "Oceano di carta" (2017), è autore del romanzo "Il Migliore" pubblicato da Klipper nel 2005